L’insostenibile peso della peperonata.

31 Mag

Ma non una peperonata qualunque. Direi piuttosto una peperonata degna delle migliori nonne di un tempo, quelle dedite alle due dita d'olio e allo strutto. Una peperonata dell'anima, per intenderci.

Peso, proprio in questi giorni. Fuori e dentro di me.
Peso che si riassume in un brutto caratteraccio, anzi direi un vero carattere di mmmerda che si riversa inevitabilmente sulle persone che amo. E come fa a credervi una persona amata, quando gli dimostrate il vostro amore maltrattandola? "Caro, ti amo, però vaffanculo. Sai, sono nervosa…"
No, non sono credibile. Però sono sincera, sia quando dico "ti amo", sia "vaffanculo".

Forse dovrei limitarmi ad accettare il momento e a tollerare la sensazione di "spacco tutto" che mi percorre le vene da un po' di tempo. Forse se non la respingessi con tutte le mie forze, imparerei ad amarla. Forse forse, sono così confusa che l'altro giorno ho anche ascoltato le componenti organolettiche di un prodotto per favorire l'erezione sponsorizzato da Andrea di Gigi&Andrea, su una tv privata.

Forse mi serve una vacanza.

Forse non devo piacere a tutti i costi.

Forse posso prendermela con calma.

Forse non vincerò la coppa e non vincerò un premio aziendale. 

Forse non dovrò operarmi al fegato.

Forse il peso è solo una bilancia dell'Ikea.

Annunci

4 Risposte to “L’insostenibile peso della peperonata.”

  1. Claa 31 maggio 2011 a 12:48 pm #

    Forse uno sport potrebbe aiutarti:) io, quando sto così, tento di sfogarmi con un pallone, è un grande amico!

  2. anonimo 1 giugno 2011 a 12:36 pm #

    se ti partisse da dentro un'inrefrenabile voglia di cambiamento…..anche il reiki non sarebbe malaccio come catalizzatore di energie in esubero!

  3. glaurito1 1 giugno 2011 a 3:54 pm #

    mi piace molto la frase
    "una peperonata dell'anima".

    Oltre a poter essere uno slogan accattivante per un prodotto surgelato destinato al mercato vaticano, se la togliamo dal contesto del post mi fa pensare ad un'anima confusa, mescolata, sofferente, pesante, appunto.

    "Come ti senti dopo quello che hai passato?"

    "ah, mi ha lasciato molti strascichi, una peperonata dell'anima"

  4. Rebetika 2 giugno 2011 a 11:57 am #

    Claa: effettivamente, lo sport fa bene in queste situazioni. Ogni tanto ci provo, ma il tempo è quel che l'è! 😀

    Anonimo: Papà? Sei tu?
    No, perché il reiki è sempre stato argomento tra noi. 😉

    Glaurito1: "una peperonata dell'anima"- puoi ricorrere a questa espressione tutte le volte che vuoi. 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Paolofitness e non solo

Per aspera ad astra

Vertical Expression Studio a.s.d.

Associazione Sportiva Dilettantistica

verticalexpressionstudio.wordpress.com/

Arti coreutiche e discipline acrobatiche

AVVOCATOLO

Non tutto l'oro luccica, ma difficilmente puzza.

Kiara Kreations Design

Bijoux, bomboniere, idee regalo, complementi d'arredo in argilla polimerica

Cammello Blu

Le cose che non capisco

Michele (Caliban)

Perfidissimo Me

BISUS

BIsogni SUSsurranti

Biobioncino's Blog

Andare avanti nella propria quieta disperazione

Fuoridallarete

Since 1990

pigropanda

un blog fuori tempo massimo

jojovertherainbow

There's no places like home

INDIHOPE

LIVE POSITIVE READ POSITIVE

♥ La Jenny ♥

♥ IL BLOG PIU' FASHION DOVE PUOI TROVARE CONSIGLI, RECENSIONI E TUTORIAL SUL MONDO DELLA MODA, DEL MAKE-UP E DELLO STILE ♥

Idiosincrasie quotidiane.

Demolitrice di false speranze. Illusionista virtuale.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: