Padelle al forno.

6 Lug

Ingredienti per 4/6 persone.

– 1.700 g di padelle.

– 800 g di teglie varie ed eventuali.

Tempi di cottura.

Giusto il tempo di scaldare il forno.

N.B. Per ottenere l'effetto gratin basterà attendere il naturale scioglimento dei manici delle padelle.

Preparazione. Dimenticate 1.700 g di padelle vuote nel forno che siete soliti usare come stipetto per questioni pratiche di spazio. Condite il tutto con teglie e pirofile circolari e non, di alluminio e non, da forno e non. Aggiungete distrazione q.b. tipo: bambini, cane, tv, radio, amici, fidanzato molesto, mamma al telefono che non ha nessuna intenzione di far durare la chiamata meno di un'ora e guarnite il tutto con il desiderio di fumare una bella sigaretta.

Cottura. Scaldate il forno a 200° per 20-25 minuti e il gioco è fatto.
Aprite lo sportello e gotevi la fumata nera, ma solo dopo aver fatto raffreddare il tutto in forno, per evitare l'effetto sufflè. A questo punto, spalancate tutte le finestre per condividere con i vicini la vostra passione per la cucina.

Et voilà, cotto e buttato!

Ditelo solo dopo aver fatto il gesto odioso della Parodi.

Selvaggia

Annunci

23 Risposte to “Padelle al forno.”

  1. Joe_Karbo 7 luglio 2011 a 9:15 am #

    poi ti dò la ricetta del sugo senza soffritto e del caffè al sale.
    la Parodi ci fa un baffo a noi

  2. wiwipedia77 7 luglio 2011 a 1:00 pm #

    buonissima, se ci lasci sopra un po' di carta forno viene tipo glassetta.

  3. massj 7 luglio 2011 a 4:16 pm #

    Bellissima

  4. emptyout 9 luglio 2011 a 11:25 pm #

    Ma che e' q.b.?

  5. glaurito1 10 luglio 2011 a 11:06 am #

    sì, posso confermare per esperienza che viene proprio bene, abbiamo speso 200 euro per far tinteggiare la cucina per mandare via l'aroma di manico bruciato che aveva intriso perfino le pareti, yum yum!!

  6. Rebetika 10 luglio 2011 a 11:44 am #

    @joe: la Parodi può solo tremare davanti a noi.

    @wiwipedia77: lo farei, ma a casa non tutti apprezzano il sapore particolare della carta da forno. Vai a capirli…

    @massj: sì, ma solo da leggere. se non mi credi, provaci. 😛

    @ emptyout: vuol dire "quanto basta". Lo so, non è ad effetto come la sedia che si arrota.

    @glaurito1: per non parlare del blocco cucina da buttare.    

  7. emptyout 10 luglio 2011 a 12:41 pm #

    E fai la seconda parte delle previsioni e suuuu!

  8. topperblog 10 luglio 2011 a 1:17 pm #

    Hai dimenticato di aggiungere il sale.

  9. ipsediggy 10 luglio 2011 a 2:25 pm #

    aahahahah!
    io sto sperimentando le padelle alla crema di polvere e muffa di resto di soffritto ché son tre settimane che giaccion sui fornelli.. qualcosa nascerà, me lo sento ;-))

  10. Rebetika 10 luglio 2011 a 3:04 pm #

    @emptyout: purtroppo non dipende solo da me.

    @topperblog: ecco cosa mancava!

    @ipsediggy: anche la tua ricetta non sembra niente male. 😛 

  11. anonimo 10 luglio 2011 a 5:55 pm #

    Nooo! Le ricette non vanno mai rivelate! ;D

    Fannes

  12. Rebetika 11 luglio 2011 a 10:08 am #

    Tranquillo!

    L'ingrediente segreto delle padelle al forno verrà con me nella tomba. 😀

  13. BulletProofTrip 5 agosto 2011 a 3:24 pm #

    Riuscirei comunque a far sì che la padella sì attacchi alla padella.

  14. Rebetika 6 agosto 2011 a 11:04 am #

    hahahahahaha grande!

    cmq, bruciare le padelle è davvero un'arte.

  15. scarlight 7 settembre 2011 a 1:37 pm #

    Non ci posso credere………vado a fuoco io adesso……dalle risate che mi sto facendo…..con tutto rispetto per la cucina e….per la cuoca ovviamente!

  16. Rebetika 7 settembre 2011 a 1:52 pm #

    allora devi assaggiare la mia specialità: manico della caffettiera flambè.

  17. scarlight 7 settembre 2011 a 2:31 pm #

    ahahhha……quante cucine cambiate ogni anno a casa tua?!

  18. scacciavite 15 settembre 2011 a 11:22 am #

    selvaggia di nome e di fatto….

    ma perché hai acceso il forno santoddio

  19. Rebetika 15 settembre 2011 a 11:36 am #

    dovevo scaldare il forno per infilarci dentro dei pesci, solo che non ho tolto le padelle all'interno.

  20. scacciavite 15 settembre 2011 a 12:09 pm #

    allora avresti dovuto mettere le padelle nell'acquario

  21. scacciavite 15 settembre 2011 a 12:10 pm #

    commento idiota, lo so…

  22. PiladeK 14 ottobre 2011 a 12:08 pm #

    Sei un genio!
    non dell'arte culinaria, of course, ma del male!
    ti ammiro con rispetto!

  23. Rebetika 15 ottobre 2011 a 10:55 pm #

    sono pericolosa, è questa la parola giusta.
    per poco non mando a fuoco la casa.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Paolofitness e non solo

Per aspera ad astra

Vertical Expression Studio a.s.d.

Associazione Sportiva Dilettantistica

verticalexpressionstudio.wordpress.com/

Arti coreutiche e discipline acrobatiche

AVVOCATOLO

Non tutto l'oro luccica, ma difficilmente puzza.

Kiara Kreations Design

Bijoux, bomboniere, idee regalo, complementi d'arredo in argilla polimerica

Cammello Blu

Le cose che non capisco

Michele (Caliban)

Perfidissimo Me

BISUS

BIsogni SUSsurranti

Biobioncino's Blog

Andare avanti nella propria quieta disperazione

Fuoridallarete

Since 1990

pigropanda

un blog fuori tempo massimo

jojovertherainbow

There's no places like home

INDIHOPE

LIVE POSITIVE READ POSITIVE

♥ La Jenny ♥

♥ IL BLOG PIU' FASHION DOVE PUOI TROVARE CONSIGLI, RECENSIONI E TUTORIAL SUL MONDO DELLA MODA, DEL MAKE-UP E DELLO STILE ♥

Idiosincrasie quotidiane.

Demolitrice di false speranze. Illusionista virtuale.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: