Archivio | dicembre, 2013

Trauma anni ’80.

18 Dic

Tra i vari traumi della mia generazione ce n’è uno che accomuna un sacco di persone: il regalo di Natale mai avuto. Primo colpevole  Babbo Natale con la sua fottuta lista dei desideri che  non si è mai cacato di pezza. 

In questi giorni mi sono ritrovata in più occasioni a parlare con amici e colleghi di regali d’infanzia. Regali mai arrivati. Davvero incredibile è stato scoprire che ci sono una serie di giocattoli che tutti abbiamo desiderato e che quasi nessuno di noi ha avuto. 

Al quinto posto c’è la famosa Villa di Barbie. Non la casa eh, quella di cartone con l’ascensore a filo ce l’avevamo tutti, ma la villa che dentro aveva l’impossibile e che la potevi solo invidiare sulla quarta di copertina di Topolino. (Equivalente maschile, il Galeone dei Playmobil).

Al quarto. Alzi la mano chi avrebbe dato un rene per fare un giro di Gira la Moda. Lo aveva mia cugina più piccola. Ho cercato di accopparla in diverse occasioni per portarglielo via. Scusa cugi. (Equivalente maschile, l’Allegro Chirurgo) 

Terzo posto. Unisex, anche se spacciato come regalo da femmina dalla società evidentemente maschilista: Il Dolce Forno. I genitori erano soliti acquistare un diversivo, probabilmente più economico, sempre a tema, ma che faceva un’altra cosa. Zucchero filato? Pop corn? Cioccolatini? Tutto valido, ma nemmeno minimamente paragonabile alla felicità del Dolce Forno. A me toccò una gelatiera. A un amico andò peggio chiedendo la Nouvelle Cuisine… gli arrivò il gioco del baldo fruttivendolo. (ne ignoravo l’esistenza)

Il secondo posto è occupato dal Robot schiavo che non faceva un cazzo, ma che rendeva inutile ogni esistenza senza la sua presenza: Emilio Robot. Giuro, su tutto quello che ho di più caro al mondo, che non l’ho mai visto acceso. I miei amici ricchi lo avevano dietro la porta della cameretta. Non lo stimavo, ma lo volevo. 

And The winner is… il PISOLONE. Vuoi per il costo, vuoi per il tessuto non lavabile, il tanto ambito Pisolone non arrivava mai. Ho sempre creduto fosse solo una leggenda metropolitana, tipo coccodrilli nelle fogne, ma quest’anno ho conosciuto una persona che lo ha avuto e lo ha ancora. Inutile dirvi che cercherò di ucciderla per rubare i resti di quella bestia di peluche. 

Se anche voi siete stati ignorati da Babbo Natale, ditelo qui. Faremo una class action contro di  lui e avremo finalmente i nostri regali. 

Annunci

Cuore di Grinch.

17 Dic

Il mio spirito natalizio ha subìto un esorcismo ed è uscito per sempre dal mio corpo. 

Per praticità attribuirò la colpa ai miei genitori. 

Sui vari social.

6 Dic

Gente dispiaciuta per la scomparsa di Mandela, anche se precisamente non sa bene cosa abbia fatto o chi sia realmente stato. Provate a chiedere a queste persone “cos’è l’apartheid?“, vi daranno grandi soddisfazioni. 

Ciao Nelson, mi sa che gli U2 te l’hanno un po’ gufata con quel singolo uscito una settimana fa. Tra me e te, potevano fare meglio. Vero? 🙂
 
Ti dedico la vignetta di zerocalcare sulle “morti famose” sui social.

La solitudine dei gambaletti: una storia razzista.

4 Dic

Oggi ho scoperto che i gambaletti non fanno schifo solo al genere umano, soprattutto maschile, ma anche agli altri calzini. 

Durante un’orgia tra calzini spaiati tenutasi questa mattina al centro del secondo cassetto ho visto due poveri gambaletti, ovviamente anch’essi spaiati, di colori e tessuti differenti, isolati dal resto del gruppo. Spauriti, stretti in un angolo. 

Posso sopportare tutto, anche la promiscuità tra calze dello stesso lato, l’accoppiamento smodato con le calze numero 44 del mio fidanzato e perfino i non rari episodi di threesome… ma non posso proprio accettare casi di razzismo all’interno della mia cassettiera.  

Coffee&Coffee.

3 Dic

Pausa caffè?

SCETTICOMISCREDENTECINICO

Per bere caffè ci sono sempre degli ottimi motivi. Non ci sono altrettanti ottimi motivi per non berlo.

1. I bambini litigano, ti stanno spaccando i timpani e le tempie. Non si litiga prima che la mamma prenda il suo caffè, altrimenti diventa la Franzoni.

2. Devi festeggiare. Inizi con “ti offro un caffè” e finisci col vomitare 5 Vodka Martini sul sedile posteriore della macchina. E così via.

3. La pausa, che può variare dai 5 ai 50 minuti.

4. È la scusa per ripigliarti dalla carenza di sonno causata dall’ultima serie televisiva che hai guardato in streaming, o per chi ha una vita, un hangover.

5. Ha un profumo buonissimo e intenso che invoca subito la sigaretta. Se smetti di fumare devi smettere di bere caffè, è scientifico.

6. Se ti preparano un caffè orrendo ti rovina la giornata, e magari l’esistenza.

7. Non puoi bere un caffè…

View original post 87 altre parole

Fratello, dove sei?

3 Dic

Da qualche giorno sento la mancanza di mio fratello. Mi manca il suo sorriso, la sua voce, il suo umorismo. Mi manca il modo in cui cammina, come muove le mani e pure il suo orrendo maglione a righe orizzontali rosse verdi e blu.  

C’è solo un problema… io sono figlia unica. 

Ma allora, chi è la persona che mi manca

Tra le ipotesi e le teorie di amici e parenti ho preso in considerazione le seguenti:

– Fratello di una vita passata

– Sdoppiamento della personalità in entità maschile che, essendo più furba di me, ha deciso di vivere all’estero

– Senso di colpa per aver divorato il mio gemello buono nell’utero materno. 

– Amico immaginario dell’infanzia che ormai, dopo 30 anni di assidua frequentazione, posso considerare un fratello. 

– Abuso di ibuprofene dell’ultimo periodo. (me so’ magnata pure Molly

Follia ultimo stadio. 

Si accettano altre assurde supposizioni. 

Paolofitness e non solo

Per aspera ad astra

Vertical Expression Studio a.s.d.

Associazione Sportiva Dilettantistica

verticalexpressionstudio.wordpress.com/

Arti coreutiche e discipline acrobatiche

AVVOCATOLO

Non tutto l'oro luccica, ma difficilmente puzza.

Kiara Kreations Design

Bijoux, bomboniere, idee regalo, complementi d'arredo in argilla polimerica

Cammello Blu

Le cose che non capisco

Michele (Caliban)

Perfidissimo Me

BISUS

BIsogni SUSsurranti

Biobioncino's Blog

Andare avanti nella propria quieta disperazione

Fuoridallarete

Since 1990

pigropanda

un blog fuori tempo massimo

jojovertherainbow

There's no places like home

INDIHOPE

LIVE POSITIVE READ POSITIVE

♥ La Jenny ♥

♥ IL BLOG PIU' FASHION DOVE PUOI TROVARE CONSIGLI, RECENSIONI E TUTORIAL SUL MONDO DELLA MODA, DEL MAKE-UP E DELLO STILE ♥

Idiosincrasie quotidiane.

Demolitrice di false speranze. Illusionista virtuale.