Il tempo della bagna cauda.

9 Gen

Sono allergica all’aglio in maniera più o meno mortale, dipende dal grado di cottura. 

1) Crudo: morte. 

2) Stufato: vomito tipo Signor Creosoto* con contrazioni addominali degne di un parto trigemino. 

3) Cotto e stracotto: giramenti di testa, nausea implacabile e problemi a tutta una serie di sfinteri che oggi ho deciso di risparmiarvi. 

4) Cotto intero e rimosso: nessun problema, tranne rare occasioni in cui viene lasciato troppo a contatto con il cibo. In quel caso fa effetto “stufato”: vedere punto 2.

Se sei allergica all’aglio e  vivi in Piemonte sei fottuta. In autunno e in inverno, per ben sei mesi, non puoi esulare da incontri ravvicinati con la bagna cauda o con chi l’ha mangiata. Perché la bagna è ovunque. 

Puoi trovarla in ufficio, nella risata di un tuo collega. 

Nel romantico fumetto gelato del signore appena salito sul tuo stesso pullman che si schiarisce la voce sulla tua faccia. 

Dispersa nell’ascensore che ti porta all’ottavo piano. 

E pure nel letto, mentre dorme al tuo fianco e sospira. 

La bagna cauda, per chi non lo sapesse, è un demone di aglio e acciughe di livello massimo tollerato solo da individui ugualmente posseduti. Non temete, con un buon esorcismo uscirà in 3 giorni dal vostro corpo, dalla pelle con esattezza. Già… l’aglio passa soprattutto da lì, ma solo dopo aver pogato violentemente con i vostri sudori. 

L’allergia o l’intolleranza all’aglio non crea empatia, viene letta come un mero problema di alitosi. Come se il limone vorticoso sedicenne style fosse l’unico motivo di vita per il genere umano. Nemmeno uno shock anafilattico dopo aver baciato un mangiatore di bruschette vi darà credibilità. E comunque non per molto tempo. Dunque se anche voi avete problemi in merito non fatevi vedere da queste parti almeno per altri 2 mesi e se siete già nei paraggi “fuggite, sciocchi!” cit. 

*Sul tubo potrete trovare facilmente video del Signor Creosoto. Non allego direttamente per i deboli di stomaco.

Annunci

37 Risposte to “Il tempo della bagna cauda.”

  1. gremma2 9 gennaio 2014 a 1:19 pm #

    Io sono un’adepta della bagna caoda e non ho amici. ma che te ne fai degli amici quando c’è la bagna caoda a tenetri compagnia?

    • gremma2 9 gennaio 2014 a 1:20 pm #

      tenerti (sono gli effetti dell’aglio sulla tastiera)

      • selvaggia scocciata 9 gennaio 2014 a 1:22 pm #

        esci da questo cooooorpo!

        (in alto, selvaggia tenta un esercizio per far uscire la bagna caoda dalla tastiera di SMC)

    • selvaggia scocciata 9 gennaio 2014 a 1:21 pm #

      Io non la stimo, però la temo.

      • gremma2 9 gennaio 2014 a 3:31 pm #

        ahahahahahahahah!!!!

  2. emptyin 9 gennaio 2014 a 1:22 pm #

    Troppo forte questo post!!!!:)

    • selvaggia scocciata 9 gennaio 2014 a 1:23 pm #

      …e devi provare la bagna, quella sì che è forte. Anzi, ti stronca. 😛

      • emptyin 9 gennaio 2014 a 1:38 pm #

        😀

  3. Spiritoso 9 gennaio 2014 a 1:46 pm #

    l’aglio è importante, io prendo una pasticca di “odourless garlic” tutte le sere per la salute. sempre meglio che una bagna cauda prima di andare a letto…

    • selvaggia scocciata 9 gennaio 2014 a 1:47 pm #

      cus’è? 😀
      esiste una pastiglia all’aglio?

      • Spiritoso 30 gennaio 2014 a 8:17 am #

        scusa per il ritardo, sì, serve per tenere bassa la pressione 😦

      • selvaggia scocciata 31 gennaio 2014 a 9:47 am #

        ma io sono un vampiro. sono già morta.

  4. zeusstamina 9 gennaio 2014 a 1:58 pm #

    sei un vampiro?

  5. metalupo 9 gennaio 2014 a 3:55 pm #

    Ovviamente l’adoro, purnonessendo piemontese.
    Il sig. Creosotis ha popolato i miei incubi per anni, non avevo mai rischiato di vomitare al cinema prima di quella visione.
    Già, cinema, non tubo.
    Un povero vecchio.

    • selvaggia scocciata 9 gennaio 2014 a 3:58 pm #

      al cinema? ma è un film del 1986.
      allora sei davvero vecchio. 😛

      • metalupo 9 gennaio 2014 a 4:02 pm #

        Aaaaarrrrrrgggghhhh!!

      • selvaggia scocciata 9 gennaio 2014 a 4:06 pm #

        secondo me fai il finto vecchio. 😀

      • metalupo 9 gennaio 2014 a 4:46 pm #

        Eeeeeh magari.
        Mettiamola così, il prossimo compleanno sarà assolutamente DRAMMATICO.
        Non credo che potrò mai tollerare quel cinque davanti allo zero.

  6. ammennicolidipensiero 9 gennaio 2014 a 4:05 pm #

    sì ma che sfiga, però: proprio il piemonte, dico. che rischi pure di offendere chi t’invita a pranzo.

    • selvaggia scocciata 9 gennaio 2014 a 4:07 pm #

      un incubo. soprattutto l’incubo fi non essere creduta.
      la frase classica è “ne ho messo poco”.

  7. Alessandro Castelli 10 gennaio 2014 a 7:38 am #

    Ma non so che gente frequenti ma io che sono un barotto abbastanza DOCG avrò mangiato bagna caoda 5 volte nella mia vita… Sei sicura che per sbaglio non sei finirta in mezzo alla comunità rumena?????????

    • selvaggia scocciata 10 gennaio 2014 a 8:48 am #

      forse sono romeni travestiti da piemontesi? 😛

      Ciao alinoooo.
      Quando ti vedo? Sai che mi manchi?

  8. rideafa. 22 gennaio 2014 a 5:20 pm #

    ùh. tempo fa, vicino torino, spetta insomma in qualche montagnola lì vicino che io coi nomi sono una pippa dopo una quasi ciaspolata in una specie di rifugio o giù di lì ho mangiato un tortino di cardi fantastico.

    ovviamente ho chiesto se la bagnacauda non me la mettevano sopra, che al di là del fatto che io sono terrona e manco so pronunciare la parola bagnacauda e dell’aglio, ci sono pure le acciughe che preferisco quasi il patè d’oca.
    per dire.

    ma forse il digiuno.

    • selvaggia scocciata 31 gennaio 2014 a 9:45 am #

      uahahahahhah grande!
      comunque credo che per chi non ha problemi di morte, come ce li ho io, la bagna caoda sia un piatto ottimo e assolutamente da provare. 🙂

  9. sherazade 7 febbraio 2014 a 4:18 pm #

    Ciao ma che bello. Essere ‘raccolta’ e trasportata, catapultata nel mio piatto preferito che mi riporta al mio Piemonte, Torino.

    sheragrazzieassaje

    • selvaggia scocciata 7 febbraio 2014 a 4:19 pm #

      Uhahahah addirittura piatto preferito?
      Ma che avrà mai ‘sta bagna cauda? 😛

      • sherazade 7 febbraio 2014 a 4:40 pm #

        sono torinese e per me, adottata romana de Roma è alla base dei miei ricordi.

        sheraciaograzieancora

      • selvaggia scocciata 7 febbraio 2014 a 4:43 pm #

        capisco. sono stata anche io torinese adottata a roma.
        quando mia madre mi portava i gianduiotti mi mettevo a piangere. 😛

      • sherazade 7 febbraio 2014 a 4:45 pm #

        oh ma io qui ormai ho messo radici e..figlio e cana 😉
        ma la bagnetta non vien bene, i cardi son diversi mmm ora piango!

        shery

      • selvaggia scocciata 7 febbraio 2014 a 5:19 pm #

        se capito a roma te la porto. 🙂

      • sherazade 7 febbraio 2014 a 5:20 pm #

        smuaccheteeeeeeeeee 🙂 🙂 🙂

Trackbacks/Pingbacks

  1. alcuni aneddoti dal futuro degli altri | 09.01.14 | alcuni aneddoti dal mio futuro - 9 gennaio 2014

    […] Selvaggia Scocciata, “Il tempo della bagna cauda.”: Se sei allergica all’aglio e vivi in Piemonte sei fottuta. In autunno e in inverno, per ben sei mesi, non puoi esulare da incontri ravvicinati con la bagna cauda o con chi l’ha mangiata. Perché la bagna è ovunque. […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Paolofitness e non solo

Per aspera ad astra

Vertical Expression Studio a.s.d.

Associazione Sportiva Dilettantistica

verticalexpressionstudio.wordpress.com/

Arti coreutiche e discipline acrobatiche

AVVOCATOLO

Non tutto l'oro luccica, ma difficilmente puzza.

Chiara - Creazioni in fimo

Bijoux, bomboniere, idee regalo, complementi d'arredo in argilla polimerica

Cammello Blu

Le cose che non capisco

Michele (Caliban)

Perfidissimo Me

BISUS

BIsogni SUSsurranti

Biobioncino's Blog

Andare avanti nella propria quieta disperazione

Fuoridallarete

Since 1990

pigropanda

un blog fuori tempo massimo

jojovertherainbow

There's no places like home

INDIHOPE

LIVE POSITIVE READ POSITIVE

♥ La Jenny ♥

♥ IL BLOG PIU' FASHION DOVE PUOI TROVARE CONSIGLI, RECENSIONI E TUTORIAL SUL MONDO DELLA MODA, DEL MAKE-UP E DELLO STILE ♥

Idiosincrasie quotidiane.

Demolitrice di false speranze. Illusionista virtuale.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: