Ma quanto erano incoscienti i genitori negli anni 80?

28 Feb

Chi aveva il seggiolino per l’auto nel 1980? Io sicuro no. Anzi, mi facevo Torino – Marsala sulla Regata Weekend dormendo sdraiata sul sedile posteriore, senza cintura, o altri marchingegni, a parare l’eventuale caduta. Naturalmente ringrazio i miei di non avermi fatto fare 22 ore di viaggio sul seggiolino, perché mi sarei ritrovata l’osso sacro conficcato nell’amigdala. Grazie pa’! 

E il casco in bici? A me sul seggiolino mi ci mettevano in questo caso, soprattutto quando andavo a Valfenera, in campagna, ma il caschetto? Il caschetto, secondo me, nemmeno c’era. Era una di quelle cose per chi ci sapeva andare bene in bici.

Poi c’erano i pattini. Lì non solo non esisteva il casco, ma nemmeno ginocchiere e paragomiti. Nel mio ginocchio destro c’è ancora un granello di asfalto, sapientemente impiantatosi nella rotula dopo una caduta. Ci sono affezionata. 

Vogliamo parlare dei parangoli gommosi ai tavoli? A ogni starnuto lasciavo il naso sugli spigoli, e i miei possono confermarlo, ma questo non ha mai fatto passare per la testa a nessuno di coprire con gommapiuma o altro gli angolini insidiosi. 

Per non aprire il capitolo piscina, mamme e poggiapiedi portatili  per non mettere i piedi a contatto con il pavimento. Ai miei tempi, se non avevi avuto almeno 3 verruche per piede non eri nessuno. Era come la sifilide ai tempi di Nietzsche.

Per finire poi con il capitolo torte. Quanto era bello quando qualcuno a scuola compiva gli anni e portava “quella torta” che solo “sua” mamma faceva. Adesso è vietato introdurre alimenti non confezionati con ingredienti a fronte. Vuol dire che ogni compleanno sa di Banderas e culo di Rosita

Ma erano davvero incoscienti o erano semplicemente più liberi da tutti i bisogni e le responsabilità imposte dalla società? 

Grazie allo SMC (http://losmc.wordpress.com) per aver ispirato questo post durante una brillante conversazione a base di Fassone e future conquiste della Kamchatka.

 

 

 

 

Annunci

14 Risposte to “Ma quanto erano incoscienti i genitori negli anni 80?”

  1. emptyin 28 febbraio 2014 a 7:12 pm #

    E c’erano i Duran Duran e i Spandau Ballet!!!:D

    • selvaggia scocciata 1 marzo 2014 a 1:13 pm #

      E gli Europe no ? :p

      • emptyin 1 marzo 2014 a 1:23 pm #

        Ahhhh e’ vero!!! the final countdown!!!:D

  2. lamiastrada67 28 febbraio 2014 a 10:30 pm #

    Siamo andati a scuola a piedi fin dalle elementari. . Abbiamo mangiato merendine bevuto bibite piene di zucchero. ci siamo menati con i nostri amici e ci siamo presi randellate dai nostri genitori.. eppure siamo ancora vivi..

    “I miei medici mi dicevano sempre che facendo questa vita non sarei durato tanto.. li ricordo ancora con affetto anche adesso che sono morti tutti e tre ” Keith Richards

  3. metalupo 1 marzo 2014 a 10:09 am #

    Ricordo benissimo una testata con labbro spaccato durante partita. Mia madre dopo avermi fatto ricucire al ps mi pestó un paio di sculaccioni tosti perchè avrei saltato la scuola il giorno dopo.
    Ere geologiche fa.

    • selvaggia scocciata 1 marzo 2014 a 1:16 pm #

      Quando i genitori erano schierati con le maestre e se ti comportavi male in classe ti beccavi doppi culi: bei tempi !

  4. ammennicolidipensiero 1 marzo 2014 a 11:08 am #

    e guai a non avere lo smarfn a partire dagli otto anni. si sa mai che tuo figlio abbia bisogno di chiamarti (o viceversa), “ una sicurezza, mica di pi”. argh.

  5. ammennicolidipensiero 1 marzo 2014 a 11:09 am #

    e comunque sempre lode alla kamchatca o come si scrive.

  6. stileminimo 1 marzo 2014 a 11:44 am #

    La seconda che hai detto… e per di più con tutti i dispositivi che hanno diffuso ovunque oggi non solo hanno reso la vita dei bambini asettica e insana, ma non c’è nemmeno più un po’ di selezione naturale… ecco.

  7. charlie68g 1 marzo 2014 a 3:19 pm #

    e quando stavi mangiando la merenda e ti cadeva, spolveratina e si ricominciava a mangiare 🙂

  8. cucinaincontroluce 17 marzo 2014 a 1:44 pm #

    Ahahahah…apro il blog e trovo tutte queste santissime verità!!! Ora cerco di educare mio figlio secondo la mia mentalità da “nata nel ’67” ma pare si faccia di tutto per cercar di farmi sentire (tanto mica ci riescono) una madre degenere….
    Ciao, Tatiana

    • selvaggia scocciata 17 marzo 2014 a 1:47 pm #

      io non ho figli, ma credo che i genitori anni 80 dovrebbero essere di esempio a tutti i genitori contemporanei che vivono costantemente nella paranoia.

      🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Paolofitness e non solo

Per aspera ad astra

Vertical Expression Studio a.s.d.

Associazione Sportiva Dilettantistica

verticalexpressionstudio.wordpress.com/

Arti coreutiche e discipline acrobatiche

AVVOCATOLO

Non tutto l'oro luccica, ma difficilmente puzza.

Chiara - Creazioni in fimo

Bijoux, bomboniere, idee regalo, complementi d'arredo in argilla polimerica

Cammello Blu

Le cose che non capisco

Michele (Caliban)

Perfidissimo Me

BISUS

BIsogni SUSsurranti

Biobioncino's Blog

Andare avanti nella propria quieta disperazione

Fuoridallarete

Since 1990

pigropanda

un blog fuori tempo massimo

jojovertherainbow

There's no places like home

INDIHOPE

LIVE POSITIVE READ POSITIVE

♥ La Jenny ♥

♥ IL BLOG PIU' FASHION DOVE PUOI TROVARE CONSIGLI, RECENSIONI E TUTORIAL SUL MONDO DELLA MODA, DEL MAKE-UP E DELLO STILE ♥

Idiosincrasie quotidiane.

Demolitrice di false speranze. Illusionista virtuale.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: