L’ultimo dell’anno e la sindrome di Brigitte Bardot Bardot.

31 Dic

E siamo giunti, con una fatica epocale, alla fine di questo pazzo pazzo pazzo, e pure un po’ bastardo, 2015.

Da vera blogger molto fashion vi scrivo da un bistrot parigino mentre sorseggio un tè esotico aromatizzato con una corteccia d’albero in via d’estinzione.

No, non è vero. Non sono in un bistrot, sono solo da Starbucks perché la connessione di casa fa cacare. E non sto bevendo un albero protetto, ma un caffè che fa cacare più della connessione di casa.

Comunque, sentivo il bisogno di scrivere un’ultima fanfaluca e di condividerla con voi fortunelli.

Pensavo che per la prima volta in vita mia, l’ultimo pensiero dell’anno non va alla paura di finire in un trenino, allo scoccare della mezzanotte, mentre delle persone su di giri cantano con la cravatta legata in testa “Brigitte Bardot Bardot”.

Quest’anno penso solo che sono molto felice di festeggiare a Parigi e con Parigi che, nonostante la diffidenza, è presa da mille preparativi e dalla voglia di divertirsi. Certo ogni tanto, random, finisci giacca aperta e mani nello zaino, ma come mi fa riflettere Beso: nulla di personale.

Selvaggia: al supermercato mi hanno perquisita 2 volte. In entrata e in uscita. Ho la faccia da terrorista?

Beso: tranquilla, hai solo la faccia da terrona.

Buon anno da qui. 

 

 

 

 

 

 

 

 

Annunci

3 Risposte to “L’ultimo dell’anno e la sindrome di Brigitte Bardot Bardot.”

  1. Firstime In Boston 9 gennaio 2016 a 6:45 am #

    mi ero illuso sull’infuso di corteccia in via d’estinzione.. invece era uno starbucks come un altro..
    scrivi in modo splendido, divertentissimo 🙂

    • selvaggia scocciata 9 gennaio 2016 a 9:22 am #

      Grazie ma, non farti ingannare, non scrivo in modo splendido. È solo che quando devo scrivere cazzate mi impegno un casino.😂

      • Firstime In Boston 9 gennaio 2016 a 9:32 am #

        idem, tanto che spesso mi chiedono “saresti capace di scrivere senza turpiloquio?”

        va be, mettila così, mi é piaciuto leggerti, mi ha divertito, poi i giudizi, essendo soggettivi, li tralasciamo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Paolofitness e non solo

Per aspera ad astra

Vertical Expression Studio a.s.d.

Associazione Sportiva Dilettantistica

verticalexpressionstudio.wordpress.com/

Arti coreutiche e discipline acrobatiche

AVVOCATOLO

Non tutto l'oro luccica, ma difficilmente puzza.

Chiara - Creazioni in fimo

Bijoux, bomboniere, idee regalo, complementi d'arredo in argilla polimerica

Cammello Blu

Le cose che non capisco

Michele (Caliban)

Perfidissimo Me

BISUS

BIsogni SUSsurranti

Biobioncino's Blog

Andare avanti nella propria quieta disperazione

Fuoridallarete

Since 1990

pigropanda

un blog fuori tempo massimo

jojovertherainbow

There's no places like home

INDIHOPE

LIVE POSITIVE READ POSITIVE

♥ La Jenny ♥

♥ IL BLOG PIU' FASHION DOVE PUOI TROVARE CONSIGLI, RECENSIONI E TUTORIAL SUL MONDO DELLA MODA, DEL MAKE-UP E DELLO STILE ♥

Idiosincrasie quotidiane.

Demolitrice di false speranze. Illusionista virtuale.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: